Scale valutative

From MM*Stat International

Jump to: navigation, search
English
Português
Français
‎Español
Italiano
Nederlands


La tabella seguente mostra come il manifestarsi dei caratteri possa differire:

Simbolo Carattere Spazio campionario
Età
Sesso {femminile, maschile}
stato civile {celibe, sposato, divorziato}
Reddito mensile

I caratteri non sono sempre esprimibili attraverso numeri (come per esempio nel caso dell’età e del reddito) - possono anche semplicemente definire una categoria (come nel caso dei caratteri sesso o stato civile). Per distinguerli si possono classificare come caratteri quantitativi o variabili (età, reddito) e qualitativi o mutabili (sesso, stato di famiglia). Un’altra differenziazione molto importante che ci aiuta a definire il metodo statistico pià appropriato da utilizzare à la scala valutativa usata per misurare il carattere. La misurazione di un fenomeno nella forma pià semplice avviene attraverso la classificazione (grazie a diverse scale) degli elementi in gruppi tenendo presente una loro caratteristica e determinando quali tra questi elementi siano simili e quali diversi. Principalmente si usano le seguenti scale:

  • **

Le scale sono state elencate in ordine gerarchico: la scala nominale à la pià bassa mentre quella assoluta à la pià alta. I caratteri classificati grazie a una scala pià sofisticata possono essere riclassificati in una inferiore ma non si puà effettuare il processo inverso. Sui caratteri classificati con le scale pià sofisticate possono inoltre essere utilizzati diversi metodi statistici.